Un giornale per essere letto,a parte l’interesse per stupire, deve essere soprattutto utile

Per chi cerca o per chi legge da essere di aiuto a qualcuno… che messi assieme fanno contentezza di tanti. Un giornale disponibile e controcorrente al servizio della gioia di vivere. Uno stato di benessere da non considerarsi un privilegio,ma un diritto naturale stabilito al momento della creazione.Un perfetto equilibrio giudicata al momento della realizzazione cosa buona. Cosa ottima, se garantita dalla Costituzione italiana.Come questa intervista rilasciata da una signora laureata in lingue con quella conoscenza informatica che dovrebbero spalancarle le porte nonostante abbia superato l’età per un assunzione. Come, se a 52 anni, separata e due figli una persona umana avesse  finito di vivere senza piùil diritto di sperare. Un’ infamia, che  Il Veliero non ammette, e come giornalista, un Joker,alla ricerca del bello e del buono speriamo proprio di risolvere il desiderio di questa mamma. Un intervista strada facendo,non sotto i riflettori di un teatro, camminando alla luce di questo sole da ottobrate riminese.- Non mi interessa sapere se ha lavorato prima o il motivo da non trovarsi più in suo posto giusto.Se ci fossero delle richieste di mercato da parte di elettrodomestici o di una richiesta specifica per una laureata in lingue di un servizio alla cassa di un supermercato frequentato da tedeschi.Se la sentirebbe di poterli fare,da soddisfare il datore di lavoro con il risultato positivo del cliente ? Semplifichiamo il percorso migliore da raggiungere un assunzione attraverso questo giornale. Ha un sogno,un lavoro realizzabile nel giro dei miei lettori che la possa gratificare da garantirle sicurezza a lei e al datore di lavoro? -La esprimo come la può fare una persona un pò delusa della vita in un mondo che tende a emarginare se non hai fianco una persona che ti protegge, forte e libera da poterti consigliare bene. Ho un senso profondo dell’organizzazione,una buona conoscenza per i contatti nelle relazioni,mi piacerebbe  fare l’assistente personale di un imprenditore.-Signora una richiesta lecita e possibile seguire una persona che viaggia, che lavora e ha bisogno di essere seguito: fuori della casa, lontano dalla famiglia.- Non era molto più chiaro se lei avesse detto chiaro che le piacerebbe fare la segretaria ? Chi sa che non ci sia qualcuno che cerca proprio una persona così…un  colpo di telefono …e Joker sarà lietissimo di far sorridere una signora di 52 laureata in lingue.Accendiamo il motore alla speranza ad una mamma con due figli.             Fiorello Paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>