TUTTI REGALANO OCCHIALI MA IO SONO SORDO

CHE SFIGA… essere nato sordo, nel paese dove tutti regalano occhiali:un delirio o una pacchia da ricchi sfondi senza un centesimo in tasca. Non emergo da Atlantide del mio amico Peter Kolosimo, non arrivo dal paese dei balocchi architettato da Collodi (…..e pubblicazione ) non ho lavorato a Fiabilandia con l’amico Enzo Scatassa, ad un passo il più ricco del Mondo. Rispetto a Lui Marchionne un poveraccio, un cassaintegrato in disintegrazione. Non ho vinto ai giochi protetti statali:lotto enalotto banco lotto ovo cotto 13 totogol lotterie a gogò in ogni viuzza di tutti i  quartieri dal Sud fino al Nord dello stivale. Pensa un  pò che fortuna dormire nella punta del piede con le sette bellezze: Erice. Lì c’è FB che mi da una mano tra l’azzurro e il rosso  incanto di un Isola. Conferma della Rai al verde della Domenica: veramente bella Erice..un sogno. Ho una grande fortuna: non sono stato cinto di alloro. Non sono extra terrestre ma se dovessi giurarlo non giuro. Non so cosa voglia dire giurare, ma una cosa la so: mi trovo nel paese più bello del mondo l’ITALIA .Mi sono accorto che tutti regalano occhiali da vista:tempo perso.Sono sordo. Mi dispiace di non poter rientrare nel Veliero senza aver potuto approfittare di questa grande occasione: un paio di occhiali italiani made in China Bisleri. Ti meravigli che insista nel ripetere ..REGALANO OCCHIALI. Ma dove vivi se non t i sei accorto o /…a   che qui c’è in corso una gara a chi regala di più. Di occhiali un mercato scoperto, una processione infinita di banchi. In politica una concorrenza spietata. Tra le Banche…(..banche non gambe) una guerra senza quartiere. I supermercati come la prima guerra mondiale: un tiro al bersaglio da cecchini. Battaglia tra ricchi con clienti da quartetto:” Ricchi e Poveri” I botte….(calma) gai non regalano ancora nulla: tra poco i banchi. Meglio tacere delle Associazioni. Silenzio. Per avere la conferma che in Italia, è tutto un regalo, un opportunità,uno sconto, basta accendere la televisione o navigare nei mari dell’aria. Occorre la bussola, con tutti questi regali indovinare il postoere dove si possa spendere almeno una vecchia lira.Di occhiali o fotografie stampanti regali a vagoni. Maremma solita….possibile che non ci sia un bischeraccio di fabbro che venda una vanga..una zappa gli unici rimedi per salvarci da queste invasioni…mediali. Per fortuna che una cosa l’abbiamo..Il basilico.. Buona giornata a tutti..da Filippo….Neri..!!!

Vogliamoci bene…Ciaoooooooooooooooooooooooooo…!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>