Stiamo subendo i problemi del figlio legittimo del Covid 19… virus 2020

Un nome preciso …ma non lo dico…tenendo conto che la respirazione è l’aspetto più importante da coinvolgere tutto il nostro organismo. Diamo un occhiata in giro, cercando di cogliere il  significato del distacco dalle proprie abitudini delle persone che conosciamo.L’osservazione attenta potrebbe permetterci  di formulare delle serene considerazioni  raggiunte tenendo conto sia del  comportamento degli altri che del nostro soprattutto.Analisi e confronto con la  verifica di pregi e di meriti del Covid 19.Un riesame del nostro modo di vivere in grado di correggerci da impostare uno schema  per diventare razionalmente più buoni. Sicuramente migliori.Qualora invece non riuscissimo a tenerne conto c’è il grosso rischio di ritrovarsi improvvisamente  peggiori.Evidente che non avremmo tenuto conto del passaggio di testimone tra il Covid 19 e il figlio: il secondo virus peggiore del primo se non ricorriamo alla sua eliminazione.E’ ovvio quindi che se ne prenda atto per eliminarlo.Un vaccino naturale.Ne ho parlato  con persone giuste da poterlo codificare ma non abbiamo trovato il tempo di incontrarci.Una delle caratteristiche di questo virus di riagganciarsi subito al rimasto indietro…per sfuggire alla naturalezza di sconfiggerlo subito.La vita è curiosa e nel mio andare mi è capitata l’opportunità di incontrare una libera professionista Psicoterapeuta…attenta e molto interessata al benessere della persona umana:molto serena,assai nota in quel di Siena:terra di Caterina santa.Mi auguro che il pezzo appena scritto lo possa leggere anche il mio pungolo…tutto è importante per il naturale benessere…energia elettrica ..non solo…la riscoperta del Covid 19 sta nella riserva naturale…la soluzione per abbattere il figlio 2020..dalla mente al cuore…il messaggio per la psicoterapeuta su questo articolo…osservate alcuni personaggi importanti  della politica italiana …prima e il dopo Covid 19…vi accorgereste che cosa sta facendo il figlio.Maledetti padre e figlio.I due virus a catena.     Fiorello Paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>