QUANTO SON BELLE LE MAMME DEL MONDO..quando si stringono un bimbo al cuor

…è il testo di una vecchia canzone…ma è un canto…il bisogno di amor: il mondo di oggi assetato e mai appagato. Se ci fermassimo un attimo per riappropriarci di cosa ci sfugge, di cosa siamo stati capaci di fare senza neppure accorgersi di cosa abbiamo distrutto, sepolto,potremmo ritrovare e riscoprire la saggezza e la dignità di uomini. L’amore materno, l’amore di mamma abbiamo perduto, distrutto, sostituendolo con il piacere egoistico. E’ quanto manca all’uomo di oggi e la donna da mamma si è trasformata in una maga Circe, sirena,da  donna a incanto. Una trasformazione studiata nei dettagli per impoverire la famiglia eliminando la sua colonna, l’arsdora, la luce di una casa. Non ci siamo accorti di questo cambiamento, non l’abbiamo capito dall’arroganza dei figli che  altro non è che il loro senso dell’abbandono che nessun regalo al mondo potrà mai colmare. Dobbiamo solo avere il coraggio e l’umiltà di riconoscerlo che ci siamo fatti ingannare dalla nuova civiltà del finto bisogno: iniziando dalla macchina, mobili vestiti, firme.L’uragano della famiglia con l’America ancora maestra di questo sentiero. La ricchezza non basta e l’amore materno che smuove il mondo…il saluto della mamma dalla finestra..”mi raccomando  va piano…se c’è nebbia fermati…buon lavoro tesoro”…l’amore materno è miracoloso..fa risorgere chi si è fermato…fa crescere..illumina ..è luce. E’ l’amore di donna..l’amore di mamma…”..oggi mé sa che vò  ..da mi fijo”…ecco come nasce un articolo..l’editoriale di  oggi..quanto son belle le mamme..quando si stringono un bimbo nel cuor…ciao mamme ..cuori di donna !                                   Fiorello Paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>