PROPOSTA:LA VOGLIAMO SMETTERE…di parlare come le scimmie e i tempi televisi….?

E’ PROPRIO VERO che non esiste più il dialogo,non c’è più tempo.Occorre ritornare alle aste in un grande asilo pubblico.Un immenso locale per ricominciare a vivere,a rendersi conto del valore vita, a comprendere la differenza tra esistere e vivere.Provare a condividere il ritmo del sole da gioire per essere nati sperimentandolo sotto un cielo stellato ascoltando nella notte i battiti del cuore.E’ la batteria del corpo, concerto di ringraziamento a Dio.Ascoltare il cuore mentre riceve il grazie di Dio: Lui nel silenzio si fa sentire e quando noi riposiamo Dio padre veglia. Rimbocca le coperte della nostra coscienza. Dio è calore. Un asilo comunale per incontrarci vivendo con tempi  ritmati dal sole mettendo fuori campo, cronometro e tempi televisivi di questo terzo millennio.Impareremo a vivere recitando come viviamo oggi:non per ridere.Potremmo ridere scoprendoci protagonisti sul grande specchio del nostro vissuto quotidiano.lo faremo in incognito da riconoscerci  senza subire danni come le intolleranze e la depressione e l’insonnia: dobbiamo invece  imparare per ripartire con uno schema rigoroso.Il diploma della consapevolezza   che la vita terrena  è una e la si vive una volta soltanto.Gesù l’aveva previsto duemila anni fa quando ha invitato  ad amare il nostro prossimo come amiamo noi stessi.Come possiamo amare gli altri se non amiamo noi stessi: se a Rimini ce ne fosse uno che ama se stesso da vivere in perfetta armonia tra corpo e anima dobbiamo farlo subito Magnifico Rettore dell’ Università Vitale.Dobbiamo cominciare a renderci conto che non siamo macchine e stiamo uscendo dai nostri limiti non avendo più rispetto per i due organi della vita umana: il Corpo e l’Anima.Attraverso il sorriso si può capire se c’è  armonia tra queste due colonne per non rimanere schiacciati dall’una o dall’altra. l’Alimentazione e la Spiritualità e il Movimento sono il motore per un giusto equilibrio…il disagio…il piacere…passioni…la gioia …il dolore sono delle luci…se si accendono diamo un occhiata al motore…l’Anima e il Corpo ci avvertono…non lasciamoci trascinare spegnendo le luci…amiamoci per capire i bisogni degli altri…altrimenti rischiamo di lasciare il timone all’istinto o al piacere…e non dimentichiamoci che amore e rispetto sono la base per un perfetto equilibrio tra Corpo e Anima.Buon pomeriggio e buona serata.                                    Fiorello Paci           rileggendo l’articolo per la pubblicazione…correggendo una vocale disaccentata  …è sparito un intero periodo dell’introduzione…pace e gioia !                                         

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>