PIETRACUTA TRA MUSICA E CILIEGE VIGNOLA DI ROMAGNA

Una buona notte con la ciliegina: è in corso la sagra delle ciliege a Pietracuta, città storica dell’ ex Montefeltro. Ha sempre ricoperto un ruolo importante come vedetta e avamposto marchigiano per controllare i gabellieri dei Malatesta. Cagliostro,linea gotica, extra terrestri, interessati a quella pietra appuntita rivolta verso il cielo. Le ciliege sono sempre state il frutto dei bambini che mangiano gli adulti. Erano anni che non respiravo il clima di una sagra, dalla semplicità delle persone a tutte le voglie dei più piccoli. I palloncini hanno perduto il loro fascino, regge lo zucchero filato e le varie lotterie. Tiene bene la musica da ballo preferiti i gruppi di Romagna: applaudita la cantante folk. Sugli Appennini i ciliegi vanno seguiti:  ci sono uccelli capaci di ripulire un ciliegio in un ora. L’aspetto della sagra che mi ha maggiomente colpito il sorriso delle persone, il loro bisogno di incontrarsi, di scambiare quattro parole vere,all’aria aperta fuori dalla prigionia della televisione.E’ stata la conferma di un articolo che avevo scritto qualche giorno fà: bisogno di piazza per incontrarsi tra persone autentiche. Auguriamoci che l’era delle immagini lasci il posto alla concretezza della vita. Siamo vivi:abbiam bisogno di confrontarci. Buona notte.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>