Per intenderci io non sono servo di nessuno: la vita è l’uomo, è filosofia

Debbo rispondere con un articolo sul mio giornale ,IL VELIERO, per un’osservazione fatta da un politico ad un mio post su FB, gazzettino della politica italiana.Bravo fb per esserti imposto sulla fragilità della politica italiana.Oggetto del giornale la ricerca e la conservazione del bello e del buono: sotto certi aspetti FB ci sei dentro fino al collo.Quindi grazie al Cielo  per averti incontrato:sono un paio di persone che si attribuiscono di avermi permesso questo casuale incrociamento, un incontro tra filosofia e cronaca.E ‘ ovvio che proprio tu sia cronaca stretta di tutto senza però farti trascinare dal tuttismo  se è vero come è verissimo che ti piacciono sia il Veliero che il progetto Isaia.Complimenti per essere a sostegno di queste mie paginette e tua simpatia.Buon lavoro America.Non sono zucchero filato, uno dei motivi che attraggono maggiormente del mio cammino.Sono un democratico nel senso più specifico del suo significato,contribuire cioè per i migliori risultati dalla gestione della cosa pubblica con partecipazione attiva di tutto il popolo.Il diritto all’ascolto di tutti.Nessuno dovrebbe sentirsi inutile o addirittura d’intralcio per il mio inconscio socratico.Per il mio amore a quelle persone che sono state vicino agli ultimi.Santi e laici:non è solo sentimento ma studio, didattica,socialità, lavoro. L’altruismo, mio sole ed  energia per le mie scelte. Mi fanno innamorare: il verbo contenitore della mia vita.Da una donna ad un ‘idea,da una regola alla legge,da un pensiero politico alla coerenza per la sua realizzazione.Da un sedicente cristiano alla coerenza della sua espressione.Dalla promessa alla fedeltà.Rifiuto ogni contraddizione.Non conosco la paura.Lo debbo dimostrare perché la vita è filosofia,raziocinio, sillogismo,geometria, armonia, consecutio temporum. Impossibile prenderci in giro, la vita è verità e non lascia spazi alle contorsioni,è aritmetica: 2 + 2 fa solo quattro. La vita non è un elastico e quando lo diventa per il relativismo o per una diplomazia di recupero perde il senso della verità.Subentra il disorientamento e la disonestà figli prediletti del nostro mare di navigazione.Acqua inquinata e putrefatta.Non m’è dolce navigare,  ma riesco  ugualmente a soffermarmi e   raccogliere il bello e il buono.In questo momento un bastardo mi ha tagliato l’ultimo brano del’articolo dove dimostravo con il mio arrivo a Rimini rossa del 1962 avevo fatto un giornale lasciando spazio a tutti.Anche a ragazzetti considerati fascisti che sono ancora vivi.Per far capire il mio modo di pensare o di vedere i colori.Il bianco il rosso il verde o il nero il giallo,il turchese hanno poco significato soprattutto per chi cerca un posto di lavoro.Questa mattina su fb ho fatto i complimenti a Bornaccini, Presidente della Regione e al Sindaco Gnassi per la presa di posizione su questo problema del corona virus che sta sta scatenando i media.Hanno fatto benissimo a mettere in guardia senza aspettare i morti della Lombardia.Un utente di FB mi ha scritto che non meritavano i complimenti…perché “sono pavidi”.Complimenti Presidente Bornaccini, Sindaco Gnassi; avete fatto benissimo. Meglio il timore che l’arrivo dei “monatti “.   Fiorello Paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>