Oggi in bianco, è stata una lezione del Parlamento…che ha risolto il problema PRESIDENTE

IL PIU’INDICATO:SERGIO MATTARELLA. Se fosse stato un teorema avrei dovuto annotare e chiudere c.v.d.come volevasi dimostrare. Non dovevasi. E’ più o meno un mese che canto questo ritornello non quindi una voce stonata dei tanti cori mediatici che seguono non disinteressatamente questo avvenimento che ancora potrebbe o avrebbe potuto stravolgere questo cammino di rinnovamento della nostra economia e dell’intero assetto politico. Tenendo sempre conto però del grande valore dello spirito democratico che dovrebbe essere presente in ogni stato moderno e progressista in ogni parte del mondo. Anche sul piano internazionale un momento speciale per tirar fuori i coglioni dal caldo della borsa in quanto c’è di mezzo la pace per il solito e bastardo interesse come in questo caso per la solita puzza di petrolio. All’Italia e al mondo è costato l’abbattimento di un aereo del grandissimo Mattei. L’intelligente operatore italiano signor Presidenti Russo e Americano era riuscito a permutare con i pozzi di petrolio dell’Arabia con il nostro abbigliamento da spaventare le sette sorelle del Petrolio. Adesso però non si tratta di un aereo ma di un intera flotta con migliaia di militari da combattimento. Mettetevi d’accordo o sarà la fine. Una tassa di 10 centesimi che lo contendono al litro delle due grandi nazioni per risarcire il danneggiamento limitato senza provocare un conflitto senza frontiere. Basta sangue. A me piacerebbe partecipare come direttore del Veliero ad un tavolo vostro della pace per evitare un conflitto mondiale. Una barca virtuale a vele della pace con il progetto Isaia possibile però stretto al timone. Chiedo scusa se mi sono discostato un attimo dal cuore dell’articolo. Mettere in evidenza la fumata bianca del parlamento italiano nel giorno della preghiera per la pace promossa da Papa Francesco. Non scombina per l’elezione del Presidente della repubblica. Anzi direi che la votazione di oggi è una conferma di quanto sostengo da tempo. Una eventuale rielezione di Mattarella consentirebbe di non interrompere il programma governativo del Presidente Draghi per la sua capacità di conoscitore di tutta l’economia europea di metterla in condizione di sostenere la nostra geniale creatività da conquistare ogni mercato. E’ il mercato da che fa Economia: è il Presidente Mattarella che lo ha capito. Lo hanno capito anche i nostri parlamentari se oggi lo hanno sorretto con più di 120 voti. E l’Italia che si muove …non del materasso…ironizzato da Arbore e premiato da Mattarella che ha sollevato un grande entusiasmo nel quartiere romano dove sta sgomberando…ma nulla toglie agli amici romani…se di giorno il Presidente continuasse a lavorare al Torrino e la sera con la sua borsetta a riposare al quartiere…come uno di noi…la politica e l’Istituzione che riscendono tra i bisogni della strada…seriamo che lo capiscano anche tutti gli altri elettori domani pomeriggio…2 grandi uomini…Quirinale e palazzo Bigi. Fiorello Paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>