OGGI DUE EMOZIONI CON LA LETTURA DI ROSI RIMINI E IL MSG DI LUISANNA TUTI

DUE SORPRESE PIACEVOLISSIME IL RICORDO DI ROSI RIMINI E LE PAROLE DI MIA CUGINA LUISANNA TUTI. Il tutto alla vigilia della ricorrenza festiva di San Giovanni Bosco: il santo della gioia, dell’allegria da sempre.Fin da bambino, la sua povera casa un punto di riferimento per gli altri compagni. Giovannino giocoliere, saltimbanco non stava mai fermo. La sua missione una volta raggiunto il Sacerdozio tra mille difficoltà sempre con l’aiuto della mamma. Margherita il nome che l’ha seguito per diversi anni lungo le strade e i crocicchi, le cantine dove poteva esserci un giovane. Insofferente all’abbandono,e non riusciva a capire i motivi della curia insoddisfatta per questo suo comportamento, condizionata dalla reggia nella regal Torino. Lui,il prete ragazzo, non se la prendeva e andava spesso a Corte a chiedere soldi per i suoi giovani.Avevano un pò di timore dopo una sua espressione che si era avverata: “qui mi pare di sentire il suono della campana..ma non di un bell’annuncio”.La Corte era la Torino che conta: diversi anziani, gente di ogni estrazione, intristiti per un probabile, necessario trasferimento della capitale al centro italia. Preferivano Torino. Dopo il primo funerale, ogni volta che appariva il giovane Sacerdote dei discoli, già pronti i soldi in una busta in portineria. A Corte era così stimato che il Papa prima di nominare Vescovi voleva sapere il parere  del piemontese a conoscenza della sua amicizia con il Palazzo Reale: santa Diplomazia. E’scomparso lavorando senza disturbare i confratelli: un Santo speciale.Domani è festa anche per me come lo è stato oggi scorrendo la pagina di Rosi Rimini. La stessa sensazione di un Paradiso Terrestre sulla terra, con tante manifestazione e testimonianze di serenità interiore, di un amore dell’uno per l’altro in un mondo difficile da navigare. Un mare pieno di pesci cani, di gente insoddisfatta preda delle malattie quando l’anima soffre: bisogna sapersi accontentare di quello che siamo riusciti a raccogliere, con il lavoro, l’ingegno riuscendo a sorridere od accontentarsi di una foto , un ricordo. Far tracimare l’energia di troppo offrendola a chi ne ha meno, sorridere alla vita o trovare la forza nelle difficoltà negli occhi di un cane, un aiuto al bisogno. La trasmissione del bello che vie solo da Dio, da persone che lui ha scelto presenti in ogni religione. Rispetto e amore vicendevole: “ama il prossimo tuo come te stesso”, primo e comandamento che riassume gli altri nove. Sembrare,sembrare, sembrare sempre qualcosa entrerà: il comandamento di oggi.Sfogliando quella pagina di Rosi ritorno sul mio concetto di rossoazzurra.it che il bello e il buono io lo indico dove lo scovo Non mi interessa dei titoli accademici che mi piovono addosso o di una ostinata indifferenza verso il mio giornale IL VELIERO trainato dalle ali del sito rossoazzurra,io proseguo fino a quando il Mio Dio e l’amore proclamato dal Figlio mi danno l’energia da poterlo portare avanti. Alle vele oggi è arrivato il vento buono di una donna che mi aveva sorriso anni fa. Poi il msg  di mia cugina ha colmato uno spazio rimasto mezzo vuoto: so che sta bene, e si diverte a far star bene la sua famiglia. La ricordo quando ripassavamo italiano latino per l’esame di terza media: il ricordo più bello quando in viale Mazzini dopo il provino mi chiese se fossi iscritto all’ordine dei giornalisti. Volli portare mia cugina per farle vedere la Rai: avevo già deciso di andare a Torino. Luisanna è entrata alla Rai finiti i suoi studi: se conosce un produttore voglio tornarci con Luisanna a ritrovare i suoi vecchi amici. Questa volta invertendo i fattori: a 85 anni non mi dispiacerebbe condurre una trasmissione da realizzare in esterno. A me piace conversare con una categoria speciale. Ho intervistato per la la rivista Giovani i grandi di allora 58/62…sport spettacolo impresa salute industria arte…li ricordo uno ad uno: non saranno i grandi di oggi.Sono i grandissimi….Ciao Rosi Rimini..Ciao Luisannina vi abbraccio tutte e due.Grazie. 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>