Nel tardo pomeriggio in Via Marecchia ho incontrato la giornalista ligure amica di Fellini

La solita botta di schiena incontrare la ragazzina ligure, giornalista riuscita ad entrare nelle grazie di Federico Fellini. Noto negli ambienti del giornalismo riminese la presenza di questa ragazza: mi aveva informato di questo episodio Glauco Cosmi.Credo che nessuno fosse  riuscito però a sapere chi fosse e come fosse stata allora se ancor oggi conserva negli occhi la bellezza di allora in una corporatura  di donna appennica del savonese. Una persona colta e molto seria.Ero quasi arrivato all’imbocco del Matteotti street quando mi arriva all’orecchio da che parte fosse Via Dante e ho notato che l’interessata aveva appena fatto uno scatto ad un figurale di Foglietta,di Urbino insegnante e pittore.Dal modo di camminare e da come impugnava la macchina fotografica ho supposto che fosse interessata di conoscere il mondo di Fellini. Io mani impegnate con due borse: in una delle scatolette per Nespola nell’altra qualcosa di cena per me. Via Marecchia è una pellicola felliniana e glie l’ho fatto notare. -lo vedo e mi ha fatto piacere fermarmi qualche ora a Rimini, nel suo mondo:ma io ero una sua amica. Ed è iniziato un monologo quando le ho detto che ero un giornalista. -Anch’io scrivo- ha precisato elencando quelle riviste specializzate quasi tutte di Milano. Sembrava ispirata e ha continuato.-Ci sentivamo spesso al telefono e numerose volte abbiam mangiato insieme e camminato a Roma. Sto arrivando da Roma ed ora ogni volta che passo da Via….ha detto il nome ma non lo ricordo…Giorni mi pare che avesse detto..ho una stretta al cuore. Mi sembra tutto abbandonato: quella bellissima biblioteca dove lui passava ore. Ma stava tanto poco a casa:era innamorato dei suoi libri. Chi sa che fine avranno fatto. Era simpatico e si lasciava andare come un bambino.Una volta  che a telefonato a casa mia, io abito………….e non c’ero: ha parlato per mezz’ora con mia mamma che non sapeva cosa dirgli. Avrei voluto spiegare alla collega che quando una persona vuol bene ad un altra cerca di sapere tutto anche dai pare, per scoprire tutti gli aspetti della persona che ama per conoscerla il meglio possibile.Per usare le attenzioni per creare un legame affettivo. Ha voluto sottolineare che la casualità le fa incontrare persone interessanti. Ieri all’aereoporto di Genova dopo essere salita si è seduto accanto a me un cantante piuttosto preoccupato  per il volo..” Da quando ho smesso di cantare,da quattro anni, ho certo timore.” l’ho ricosciuto e mi ha detto di andare a Roma per una trasmissione alla Rai. Mi ha raccontato di aver perduto un figlio e che oggi stesso avrebbe partecipato ad una diretta.-Le assicuro che in questi ultimi tempi incontro solo persone interessanti. Per strigerle la mano ho fatto un po fatica ingombra com’era…è andata via sorridendo, a  passo svelto verso Via Dante…un nome che non mi è nuovo per niente…buona notte !        Fiorello Paci   

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>