Matteo Renzi, protagonista del giorno uscire dal nuovo,un passo indietro: nel decadimento

Mi piacerebbe poter scrivere con la freddezza di un corrispondente straniero da Roma, appena inviato da un daily sudamericano, per seguire la bellezza italiana per il rilancio economico. Stentava a capire le considerazioni di Zingaretti e Di Maio che  non tralasciavano mai di ripetere che era finita la stagione  dell’odio, senza accorgersi che tra le righe il messaggio era chiaro.Un  invito a Matteo Renzi preso a sberle dai suoi alleati: io ne ricordo una. Il sorriso beffardo alla notizia della sconfitta del referndum. Non si trattava  di parlamentari dei partiti avversari, anche se il referendum li aveva spaventati tutti i cadrenigari.L’errore pù grosso l’hanno commesso gli elettori che non hanno capito di aver bocciato riforme e privilegi difesi dalla Costituzione.Sembrava scritto nell’aria l’ira del fiorentino…Ve la farò pagare …e piano piano ci siamo arrivati. Sotto questo profilo nulla da dire di un metodo consolidato e ci siamo illusi che fosse finito.Questo il punto interrogativo: quando finirà questo tiro alla fune per arrivare al logoramento…che ricorda la strategia bellica di Giulio Cesare.Accerchiare il nemico fino a farlo morir di sete…abbassare gli stipendi dei parlamentari e ridurne il numero. Si sta troppo bene per non reagire da risvegliare il mitico Ghe pensi mi.Mi rivolgo agli elettori, mi rivolgo ai sedicenti cristiani del parlamento e del senato, al loro mutismo in contrasto con il frastuono elettorale. Divorzio, aborto,allontanamento di Cristo dalle scuole per non mettere a disagio chi non ci crede o da giudicarlo un nemico.A queste persone chiedo soltanto non nè il caso di pensare che possa essere sbagliato un modello di politica così sgangherato che potrebbe provocare la rivolta popolare sperimentato dai cittadini francesi ? I politici  lo sanno che non è più il tempo delle marce su Roma  e se ne approfittano dell’indolenza…staremo a vedere qualche giorno per scoprire se l’intelligenza è ancora un valore…sicuramente bollato se non arriva un raggio di sole. Se non erro credo che il Prof. Conte abbia iniziato la sua carriera  con il ruolo di Segretario Comunale di San giovanni Rotondo e vorrei avere il piacere dI intervistarlo  di accennargli lo schema sociopolitico del progetto Isaia…che in parte è stato applicato dal primo ed in programma sul suo secondo mandato. 5 stelle ed il PD hanno bisogno di alimentare le loro radici con il messaggio sociale cristiano..per abbattere l’odio…vendette e risentimenti…non dobbiamo  più vergognarci di essere italiani…dobbiamo cambiare…se vogliamo tornare ad essere maestri …i migliori nella storia…nella cronaca…non cison aggettivi…buttiamola là..infantili. Fiorelloi Paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>