MARE MONTI…due Stati diversi senza confini stesso passaporto: l’acqua del fiume.

Marecchia Marecchia nasci ti nascondi e corri via dissetando tutti fuggi, fino all’ultima stilla,stanco felice di passare quella goccia d’acqua  a Baja blanca,la mia striscia di mare 2016. Baja meno accessibile nella stagione attuale.Il mare è un onda come la ruota del tempo: arriva parte e ritorna come il sole e la luce. D’estate sorride d’inverno borbotta. Se il mare è bello alla foce, per l’abbraccio con il fiume, alla sorgente  l’acqua è sublime solo per pochi ardimentosi, considerato invisibile per la maggioranza: definita una sorgente da ricercatori.Bene mi sto preparando per  la  solita storia del pastore m  prima ballata del 1965 con la preparazione delle valige: dal 2012 tre valige di meno. Un cerimoniale,  una quinta stagione, questa transumanza  da 52 anni.Una vita l’Appennino, la mia vita il mare, con la nascita, il tramonto del sole. Tra i monti nel silenzio delle notte sorge la luce ascoltando la voce di Dio quando parla al cuore poco prima dell’alba…quando ha detto addio…come stai Fiorello…le stringevo la mano e mi riaddormentavo o scendevo ad innaffiare l’orto sparito…chi sa che non ritorni il capo pattuglia del 2007…gli extraterrestri di maggio ancora a Rimini…tornati a salutarmi la notte del 23 di Giugno…nel pomeriggio scorso  23 Giugnolo mi hanno fatto perdere una partita vinta a burraco…persa con l’ultima carta, la donna di cuori e tre “matte” tra le mani…le valige sono quasi pronte…”babbo..fiore il 29 sera siamo da Tiresia..ti aspettiamo” CINQUANTESIMO COMPLEANNO DI CRISTIANO…I PRIMI PASSI LI HA FATTI A PRATIEGHI. Quindi…. Fiorello Paci 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>