L’INFORMATICA UNICA LINGUA INTERNAZIONALE PER CAPIRSI BENE

Non avrei immaginato di dovermi occupare di informatica, per seguire speditamente il cammino assieme al gruppo senza  dover ricorrere ai trampoli : ho un amico carissimo che ha rifiutato questo aggiornamento da preferire l’angolo. Non una resa come il pugile suonato per lo svuotamento di ogni energia: una presa di posizione per rientrare sul quadrato con i primi segni di stanchezza di questa maga circe, signora Informatica, in attesa del nuovo ruolo di benemerita. 86 anni ben portati, e non molla dopo 13 anni trascorsi tra i salesiani del Vaticano, gli angeli della foto tipografia stampa durante il Pontificato di Giovanni Paolo II°. Un grande amico veramente dagli anni 40, un figlio toscano di San Giovanni Bosco, di una bella famiglia di Volterra : i Bruni. Caffetteria, letteratura banche: chapeau !…( non capisco la sottolineatura rossa….che poi toglieranno i correttori ..con tanto di cappello per loro e a la figura di patacca x me )…ok…è la moda della nuova stampa !

C’è un encomiabile tentativo di una amica carissima, di mettermi le briglie, da potermi domare con quizetti laboriosi di artistica pirotecnia creativa miratamente psicotecnici quasi un esame da laboratorio di psicoterapia. C’è una letteratura su questi tipi di romanzi con finali dove nasce sempre qualcosa: un albero di Natale sarebbe il top. Sarà certo invece un bel presepe accompagnata dalla voce di un bambino che canta alla corte del M°Gian Franco Morri. Sarei ugualmente felice di quella bella canzoncina scritta con il cuore prima del Natale 14. L’amicizia è sacra, non condivido quella dei pirati che  ne fanno un catamarano per imbarcare acqua… assai salata! L’informatica per quanto sto facendo, per quanto vorrei realizzare è di capitale importanza e dico grazie all’amica: capisco bene che desidera aggiornarmi. E’ la prima che si accorge che stavo dissipando pagine su pagine,diari, canzoni, libri da quando scrivo. La prima volta sul marciapiede di Anghiari in terza elementare. Avevo scritto con vernice rossa di fronte alla bottega di mio padre in carattere romano: FIORELLO PACI. Debbo aggiornarmi. La Pubblica Istruzione per migliorare la scuola , i rapporti con i genitori, con la Società, con il mondo dell’industria del lavoro e delle professioni dovrebbe dotare ogni famiglia di un computer abbassando di un 45% tutti i costi di mansione, funzione della cosa pubblica. + informatica = -spreco!….informare informare sempre farà bene a tutti !!! Ciao.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>