LIBRI A MILLE LIRE

DSC_0011

Sono ormai più di quarantanni che la stampa alternativa di Marcello Baraghini, i famosi piccoli libri: Millelire, rivoluzionarono il mercato librario, con mille lire, prezzo simbolico ti portavi a casa un bestseller o un classico della letteratura, per me che amavo leggere, ma non avevo un soldo e in più abitavo in una landa desolata senza una biblioteca e avevo letto tutto il leggibile, tipo la biblioteca della scuola o i libri di testo e i vocabolari delle mie sorelle e delle mie amiche, era un sogno realizzato. Nonostante fossi entusiasta dei libri a mille lire, che erano al massimo di sessantaquattro pagine e senza copertina, non ero in linea con il pensiero di Baraghini, un po’ troppo permissivo per me, un po’ troppo senza regole, un po’ troppo anarchico, un po’ troppo controcorrente. Oggi ne scrivo perché questo editore, ha nuove idee rivoluzionarie, ma in questo caso le condivido, leggete cosa scrive:“Oggi ho un nuovo sogno ad occhi aperti, sogno che i libri di qualità, possano essere un giorno patrimonio libero dell’umanità, come l’aria e il paesaggio. Sogno di diventare colui che abolisce il copyright e il codice a barre. Non solo consentendo al lettore di scaricare i miei libri gratis da Internet. Ma anche offrendogli dei cartacei senza prezzo nelle librerie: potrà pagarmi, dopo la lettura, quel che considera il vero valore del libro”. Io ho tre blog, in uno, ho pubblicato più di mille articoli, scrivo per quotidiani, inoltre ho pubblicato otto libri, ho copiato da altri ciò che mi piaceva, aggiungendovi sempre qualcosa del mio intelletto, e non mi dispiace se mi copiano, lo possono fare liberamente, non mi inquieto e non mi passa neanche per la testa di denunciarli, perché per me non conta chi ha scritto, ma il messaggio, è quello che vale, qui non conta più essere famosi o anche il solo “essere”, ma conta il “condividere” quello che sai con gli altri, gli altri scrittori mi hanno dato il loro sapere, così per me nello scrivere conta il dare, se a qualcuno serviranno le mie povere parole io ne sarò felice e ciò sarà il mio premio, la mia fama, la mia vittoria.

http://teodericaforum.blogspot.it/

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>