LE DELUSIONI IGNORANO L’ETA’..graffiano il cuore ..rifiutano la ratio..limite dell’ uomo

…..INVECE LE DELUSIONI SONO RUGIADA PER LA RATIO…giardino di fiori per un uomo,è libertà per un cavallo senza ratio che galoppa a  briglie sciolte e vede solo prato verde di fiori e margherite. La differenza tra l’uomo e l’animale nella considerazione del bello. La delusione è ratio,con la tracimazione di un sentimento cullato e ferito che sgorga dallo scrigno più profondo dell’anima scorrendo per il cuore in cerca di luce da trasformarsi in lacrime. Il volo della delusione, un ballata triste che si allontana ma non si disperde o brucia: ogni persona ha il proprio hangar. I ricordi rimangono a differenza delle delusioni che  volando scompaiono e ritornano come la cacciagione da passo: hanno solo l’aspetto benefico di evidenziare la ratio.Occorre imbrigliarle e staccarle con fatica dal sentimento: è potatura e capacità riuscire a condurre l’operazione senza incappare nel rischio di trasformarsi in cinici o rimanere degli stupidini sentimentaloni.Una mia cara amica, mezza bella e mezza delusione, li definirebbe sciocchini.Che sia una mezza delusione una conferma della loro caratteristica di prendere il volo e rientrare in occasioni di nuove delusioni: questa volta il sentimento femminile estraneo a questo volo. Solo il rinvio di qualche mese  di una persona che mi sta molto a cuore per il suo rientro in zona. La ratio mi dice solo una cosa: che ci vogliamo un bene dell’anima. Da bambino m’incazzavo se mio padre non riusciva a mantenere una promessa: ricordo che in quarta elementare dopo l’anno scolastico mio padre con alcuni amici andò a “mietere ” a Siena. Mi promise che al ritorno mi avrebbe portato un canarino: mi trovavo in colonia ad Anghiari vicino alla strada dalla quale sarebbe tornato in bicicletta papà. Passavo i pomeriggi interi ad aspettare il suo arrivo immaginandolo con il canarino in una gabbia sul manubrio: rumori di guerra che un bimbo non ascoltava.Assente la ratio presente il sentimento con il canarino.Assente il canarino. A 85 anni l’hangar è pieno di gabbie vuote. Questa volta la ratio mi dice che 6 mesi sono lunghi: ne vale la pena. Sarà un bel Natale:però a Pasqua avrei voluto un uovo di cioccolato + dolce. La ratio dice: il fondente fa bene.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>