L’attesa…finestra dell’anima..epifania del cuore che sussurra speranza

Son dovuto entrare nel  mio giornale per rispondere al commento di una lettrice della mia pagina FB. Il senso di quella riflessione la delusione che nasce per il protrarsi dell’attesa e tutto è attesa a partire dal primo vagito tra le mani della “levatrice” prima di arrivare nella sicurezza tra le braccia della mamma. L’attesa è e sul calar del sole con le prime ombre il sole si nasconde ma l’attesa non scompare e si ritira lentamente nell’angolo più segreto del proprio cuore, il cantuccio dell’anima. Il corpo riposa e l’attesa veglia.L’attesa un raggio di luce  dell’angelo custode. Il dono più bello che Dio abbia messo a disposizione dell’uomo per comunicare…E LA bibbia è piena di personaggi in attesa e quella più luminosa cantata dai profeti ,l’attesa di un Re salvatore, arrivato in una grotta da sollevare uno scandalo nelle Sinagoghe.Natale è attesa dopo duemila anni dalla sua nascita. L’attesa è vita e fortunato l’uomo che ancora può disporre di questo dono ma ancor più fortunata.è l’attesa la persona attesa: un balcone fiorito di rose di gigli profumati i testimoni di un cuore che batte e si riempie di luce all’apparir del bene amato…un figlio che ritorna dalla guerra,un marito dal lavoro, un sogno che si avvera, tra poco è Natale, grazie cara lettrice.La prima volta che rispondo ad un commento…è… l’attesa…il cuore di un giornalista che parla. Grazie.          Fiorello Paci

 

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>