L’AMICIZIA TRA PERSONE DI SESSO DIVERSO…è possibile capire se esista…vivendola è possibile.

Un bel tema per animare una giornata uggiosa…una giornata di preghiere di fine pomeriggio di Novembre per un amico che riposa…lasciandoci durante il mese dei ricordi. Lui vive. Non esiste la morte, non si dissolve l’anima: mi sfugge il conto di quanti potremmo essere su questo pianeta. Considerando 5000 anni di storia non credo che la popolazione che vola, abbia raggiunto i 1000 miliardi di angeli, 1000 miliardi di stelle. Le nostre stelle, il nostro cielo, un  firmamento da riunire in una stanza, una sala da da gioco dove sto scrivendo e giocando a burraco contemporaneamente con una mia amica che mi parla dell’amicizia. Un amica, una donna della stirpe di Adamo ed Eva con 700 generazioni sulle spalle. Un amica scelta, affidatami dal destino tra 4 miliardi di donne. Sorride e che lo faccia un mezzo miracolo veder gioire una persona che il sorriso aveva perduto da troppo tempo. -Sei impazzito,a pretendere che io racconti una storia che mi piace per il timore di perderla e di non ritrovarla.. non la voglio raccontare  proprio in una giornata come questa.C’è il nonno che continua andare in carrozza. Ma non senti come tuona,  è un continuo rullio di tamburi e  parlare di amicizia è come se questa si avviasse alla ghigliottina condannata a morte. Non è possibile imbastirne un altra, come quella che sto vivendo: mi sembra di avere incontrato l’uomo impossibile.Per una donna è difficile coniugare amicizia e rispetto, amore e dignità, amicizia e condivisione,amicizia e libertà, amicizia e solitudine, limiti e spazio, corpo e anima. Amare insieme le stesse cose di cui si ha veramente bisogno e la più importante  sicuramente di essere stata finalmente capita. Sì lui mi sa leggere, ed io leggo lui. Sia che stia con me sia che si trovi nel suo mondo preferito: non si può essere creature ed extraterrestri e lui lo è. Ascolta il vento, parla con le nuvole con le foglie, riesce ad abbracciare ad emozionare il mare e si fa abbracciare dal sole. Mi è capitato di seguirlo,saluta tutti. Riesce a cogliere sorrisi che non nasconde in una cartella  ma li spedisce in alto…  il cielo il suo giardino. Un uomo o un sogno?: un uomo che mi sta dimostrando che l’amicizia tra due sessi è possibile. Siamo innamorati dell’amore di Cristo: solo così è possibile. Un bene dell’anima : energia tra il trascendente e il cuore.Monologo di una quarantenne raccolto da un cronista della strada.    Fiorello Paci       

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>