La volontà di Dio…è nel Battesimo di Gesù..”fate quello che Lui vi dirà”

La risposta esatta ad una domanda che avevo posto  nel pomeriggio al nostro assistente ecclesiastico del Movimento Cattolico Speranza e Vita,  di cui faccio parte da quattro anni circa.Nel vangelo di oggi, Gesù esprime con chiarezza inequivocabile condizioni  di accesso al regno di Dio. In pratica il concetto della salvezza su poche parole  ma chiare: “…potrà entrare nel regno del Padre solo chi fa la sua volontà.”Vedovi e vedove a Rimini sono tanti, mentre a ricordare i nostri cari a Santa Chiara, ogni primo Giovedì del mese  siamo veramente pochi.Possiamo permetterci, come oggi pomeriggio, di porre quesiti al nostro assistente  ecclesiastico: Don Sebastiano, rettore del santuario.La Parola del Signore fa riflettere,soprattutto quando non ci sono alternative.Essere nella sua volontà o fuori per sempre  dalla Vita. Don Sebastiano ha ribadito la sicurezza che da Gesù,ricordando la sua immagine di roccia: però non mi è arrivata la risposta  che aspettavo.Come si fa a capire di essere nelle volontà di Dio.Immagino che tutti vorrebbero saperlo, avere  la certezza di camminare  nel sentiero giusto sulle tracce di Dio.La risposta l’ho avuta dallo Spirito santo mentre accompagnavo a casa una vedova di  94 anni.Moglie di un mio caro amico:elettrauto. Un paio di volte è intervenuto di notte per liberarmi bloccato com’ero dal ghiaccio e dalla  neve Una volta ero con mia moglie..In quell’occasione  mi chiese un consiglio.Che dici Fiorello faccio bene o male a lasciare il mio lavoro nella ….da mettermi in proprio ?. Fece  benissimo.Oggi pomeriggio non avrei voluto finire la mia giornata con il rovello,sulla Volontà di Dio .Amici lettori invece adesso lo sappiamo con certezza tutti. Probabilmente all’amico Don Sebastiano è sfuggito  ma non al Santo spirito con un aggiornamento che molti adesso si aspetteranno.Un  rilancio dallo stupidino cronista di strada.Il chiarimento. Durante il Battesimo di Gesù il Padre Dio  ha parlato…Dio energia  ha parlato al Battista e ai suoi seguaci…”Questi , (uno e  trino), è il mio Figlio prediletto.FATE QUELLO CHE LUI VI DIRA”Amici carissimi ecco  la volontà di Dio. Indicabile in un comandamento che li riassume tutti e 10: AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO.Durante il nostro cammino se  riuscissimo a  tener conto di questo comandamento non commetteremmo errori con la consapevolezza che a noi avrebbe fatto male: non dovremmo farlo per non pagare il debito a Dio. Più chiaro di così neppure la luna  di questa sera: Don Sebastiano invece è stato altrettanto chiaro sulla doppia strada percorribile nello stato vedovile.Cose da vedovi con l’augurio che non vi possa mai interessare.A voi tutti buona serata: Santa Chiara.Evviva la chiarezza.            Fiorello Paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>