La solitudine, il caldo tropicale, sentieri diretti verso trinità dei Monti

….ha cominciato il Padre Dio durante l’esodo ad indicare a Mosè le 10 leggi scolpite su pietra, sul monte Sinai. Un Dio nascosto tra le fiamme di un roveto ardente mostrando al suo popolo 10 comandamenti illuminati dall’amore paterno trasformate dagli uomini in  decreti legge punibili per i trasgressori alla pari di una qualsiasi Legge. Ha continuato il Figlio Cristo Gesù Salvatore a perfezionare la capacità della Legge trasferendola dalla pietra ai cuori di ogni persona incidendoli con l’energia dell’Amore della Croce sul  monte  Calvario.In Galilea aveva mostrato gli strumenti ai suoi discepoli per applicare i comandamentisia nel discorso della Montagna con le Beatitudini. Sul monte Tabor ha mostrato la raccolta per i suoi  insegnamenti,il raccolto dei frutti  sul Monte Tabor con la Trasfigurazione come traguardo finale per i discepoli e noi se lo siamo: il regno di Dio. Il nostro mondo. Dio Padre non poteva essere insensibile e lo ha fatto mettendoci a disposizione carte e guide per comprendere meglio i 10 comandamenti. Ha fatto di più oltre le carte e guide dei suoi profeti, ha messo Gesù in una culla, Gesù uomo.  quindi non più una fiamma dal roveto, ma una fiamma d’amore frustato e vilipeso schiaffeggiato come un bugiardo, un  millantatore. Inchiodato sulla Croce tra due ladri di professione: Un Cristo di carne come te, come noi, da vedere toccare, da convivere in Galilea ieri..nel marciapiede oggi .. non è la la mano dei professionisti della carità… è il sorriso di uno che piange e cammina…e cerca uno sguardo di speranza…cerca il domani negli occhi tuoi e tu vai… Qualcuno si ferma consentendogli di ritornare a  casa felice…togliendosi dalla tasca quei 25 euro di amore e di speranza…per il latte del bimbo che dorme sulla culla…sorride agli angeli creando gioia e speranza a mamma e papà disoccupato…squilla il cellulare di un impresario edile che gli aveva messo tra le mani 5 euro chiedendogli il numero di telefono…”..domani mattina  mi raggiunga in cantiere alla 7 in punto”..scoppia la pace..quell’abbraccio tanto atteso di felicità…Dio Spirito santo che soffia nel cuore inciso della nuova alleanza  dell’amore dei 10 comandamenti che sgorga..e tracima di cuore in cuore…il caldo torrido e la solitudine scompaiono tra le siepi dei sentieri verso Trinità dei monti…montagne verdi arrivo. fiorello paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>