La preghiera, rimedio gratuito per l’anima,miglior cura per il cuore,il corpo e la mente

Non credo, che una considerazione simile vi sia mai capitato di poterla ascoltare in una  qualche chiesa o vi sia stato consigliato qualche volta da un amico o da un’amica.Leggerlo in foglietto scritto nell’aria potrebbe sorprendere ma se conosceste il Veliero  e chi scrive non vi stupireste di nulla.La ricerca del bello e del buono fa parte del nostro impegno:il 24 Maggio prossimo, segnerà il primo quinquennio di vita.  E credetemi che vivere è bello, e con la preghiera è bello sognare il futuro e dimenticare il passato, perché pregando si assapora il piacere e il valore del perdono.Con la preghiera si sciolgono i nodi, che sono e rimangono i peggiori nemici del corpo e a quel punto e a quel punto per aver risparmiato le spese  dello psicanalista vi sarete accorti  che pregando avete fatto un grosso favore al vostro corpo.Per aver ottenuto un risultato totalmente gratuito. Risparmiare quando si tratta di cure è un utopia. Potrebbe sembrare un assurdo eppure senza aver fatto ricorso allo specialista avete risparmiato con lui e nel farmaco.E cominciate a riflettere per aver ascoltato un consiglio per caso,attratti da un giornaletto per sbaglio, in quanto Il Veliero conduce la mente ad un ristorante del pesce,e non avresti mai immaginato che questo guscio di noce sbattuto dal vento ti avrebbe dato il buon giorno con un risultato imprevisto.Provate un’ emozione improvvisa che ha solo il  profumo di gioia:è la gratuità che rende felici.La novità della preghiera come farmaco che scende dal cielo con il drone dentro le quattro mura. Tutto in silenzio, senza prenotazioni o fatture,il lavoro degli angeli: non devi ringraziare nessuno: basta un sorriso al Signore. Un servizio ottenuto con una preghiera, ma quale ? Pensavate che avrei dovuto insegnarvela io che non sono capace. Ma no, è proprio il Maestro che ha indicato quale e dove.Ma dove? Ma dove stai leggendo queste due righe.In casa tua che non ti vede nessuno e ti ascolta direttamente il Dottore: quello unico e speciale. Si chiama Signore. La preghiera a me l’ha insegnata Lui:è il Padre nostro.Aggettivo che vuol dire di tutti: l’abbraccio di Dio. La preghiera è alimentazione  e come tale deve essere continua.Se si mangia una volta all’anno si muore di fame. Atttenzione con tre T:in giro per le stradela maggioranza dei problemi  è proprio questo.Corpi allo sbando per la fame dell’anima.Amici lettorigrazie per la vostra simpatia. Una stretta di mano dal vostro cronista di strada:l’abbraccio  fa male alle costole.  Fiorello Paci  

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>