LA NATURA SALUTE / BENESSERE UN SEGRETO TUTTO DA SCOPRIRE

Nel primo pomeriggio debbo fare le solite quattro chiacchiere,definite interviste, con il mondo della chimica al servizio della salute,riservato ad un gruppo privilegiato blindato addirittura da leggi talmente smagliate da far entrare a regolamentarle interessi spropositati autentiche greppie di tutti i poteri, nessuno escluso. E’ cronaca tornata alla luce con la scoperta di un suo vertice in una casa di riposo. Personaggio miliardario e squallido per aver accumulato oro con la pelle di un gregge incapace di riscoprire i propri valori risorgimentali di popolo eroico e coraggioso. Tutti sanno dalle elementari quali siano i poteri in Italia dalla sua unità: i paesini ne sono il migliore modello per riconoscerli dall’autorità dei vari gestori. Il Sindaco,il Parroco  il Medico e il Farmacista i capi riconosciuti dalla plebe. Adesso pare che le cose stiano cambiando e c’è solo da sperare che queste benedette riforme ci portino al bisogno di una vere Giustizia Sociale. Fino a quando sulla gestione del potere ci sono ombre di interessi particolari ci saranno sempre contestatori da sistemare. Debbono sparire tutti i modelli di spreco con i superstipendi che stanno alterando i costi del prodotto dalle materie prime al mercato scaraventando tutto nel mare sconfinato del plus valore.Un metodo che affossa consumi e prodotti annientando bilanci e lavoro da costringere una ricerca impossibile attraverso un fisco che permetta al sistema di sopravvivere. Un problema non solo italiano insolubile se accettato e condiviso dalla globalizzazione per il massimo potere finanziario nelle mani di tre o quattro poteri riuniti. Non avrei voluto partire dalla fine affrontando il tema di questa nota: la natura come riserva di rimedi per il nostro benessere o per mantenere quello raggiunto con l’aiuto della chimica. Io ricordo perfettamente di aver trattato l’argomento scrivendo il testo per una canzone interpretata da un ragazzo di San Martino dei Mulini che ero riuscito a farlo partecipare al Festival di San Remo. La canzone : “L’uomo chimico” successiva alla canzone di San Remo”..nevicava a Roma” cantata con successo dal cantante perso di vista. Una gran bella voce.La natura tra la vastità del suo regno vegetale ricco di profumi di energie relativamente incontaminate ha permesso per secoli, millenni di sopravvivere a  virus che con  la rivoluzione industriale sono arrivati al potere di batteri che la chimica è riuscita a debellare ma non ad arrestarli definitivamente per il loro cammino parallelo al valore chimico. Solo l’armonia perfetta tra corpo e anima tra popoli razze e stati sarà in grado di eliminare quelle patologie che altro non sono che l’urlo e a ribellione dell’anima allo strapotere del Corpo. La Giustizia sociale irrisolto è il primo ostacolo da superare.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>