LA FEDE E’ ENERGIA…risorsa dell’uomo che scaturisce dall’anima..l’ amore è energia…

…che scaturisce dal cuore…la mente e la ragione sentinelle e distributori dell’anima: è l’anima la grande risorsa…pensiero di Dio. Un anima bella riluce e risplende: parliamo dell’anima. In poche parole una risposta… un bisogno… un desiderio che sfugge trascende dai  nostri limiti di spazio tempo ci avvolge…ci afferra trasportandoci nello spazio di Dio…energia purissima regno dell’Altissimo. Cristo chiave di lettura di questo spazio indicato da Gesù Nazzareno dal suo  primo giorno di Missione ….Il Regno di Dio è vicino…uno dei passi più confortanti annunciati dal Salvatore del mondo sapere che Dio Padre è accanto a noi…ma come può sostenerlo un vermiciattolo…riconosco di esserlo ma non posso tacere le cose belle che il Padre di tutti mi ha messo sotto il naso da sempre…Gesù  mi è sempre piaciuto da quando son nato…mia mamma la causa prima…le mamme sono il braccio di Dio creatore. Le mamme  fiori del giardino dell’uomo. Vorrei tornare all’introduzione di questa notarella..dedicata alla Fede energia. E che razza di energia…costretto dalla mente e dalla ragione, sentinelle dell’anima di tornare alla fonte..sempre Lui…al cordone ombelicale di Dio. Cristo. Mentre stava avviandosi alle sue giornate di evangelizzatore, vicino alla riva del lago di Tiberiade ascoltando il borbottio dei suoi discepoli che si saranno chiesti..”cosa farà il Maestro stamattina..chi sa chi guarirà…a me ha parlato Giovanni..a me Pietro…quel pescatore là  è indeciso…anche a pietro piacerebbe guarire… Gesù li blocca di fronte ad un Gelso pieno di more…”..osservate questo gelso..se voi aveste tanta fede quanto un granello di senape…(..quanto una punta di un ago o poco più ) potreste dirgli..va a radicarti in mare..lui andrebbe..”..amici lettori Cristo era di una precisione cronometrica..non mentiva…non possedeva macchine da movimento terra ..non esprimeva una parola che non gli fosse stata suggerita dal Padre..dal Regno dell’energia sopra di noi…così vicina da potercisi aggrappare…l’energia da poterlo fare è dentro di noi…energia deriva da En..(dentro)..ergon  se non mi tradisce la memoria significa lavoro…quindi va cercata…ma non è faticoso..basta riflettere meditare..immergersi nel silenzio..tuffarsi sul mare della serenità per ritrovare quest’energia purissima..la sto sperimentando con un amica…fermatasi di fronte a me…”ci ha fatti incontrare il Signore..permette…” dopo la lettura di in brano di Paolo di Tarso..il racconto della sua folgorazione che avevo…letto..è commovente quella lettura…è l’indifferenza..il relativismo..la noia quelle sono la tomba dell’energia della Fede ..dell’amore vero…che affossano speranza e gioia di vivere…amore di vivere,,senza energia..che scaturisce dall’anima il corpo crolla..si arrende senza saperlo che è una resa..quindi amici del Veliero  in alto i cuori e su le Vele..non arrrendiamoci mai…resistere ..ma non coll’alcol o con le spezie speciali…sono illusioni del sabato sera..logorano…l’energia dell’anima costruisce…ci sentiremo ancora..probabilmente su fb..sui social..ma occhio l’energia è nostra..dipende solo da noi cercarla nel giusto pensiero..anche il pensiero è energia..Dio è pensiero..il Figlio è più che pensiero…l’amore è Dio !

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>