Io cerco Linda…freccia rossa della poesia che ha fatto centro…

L’errore + grave per un giornalista, esporre i propri fianchi alle frecce di chi vorrebbe debilitarti per tirare il sipario alla qualità dell’informazione. Da ridurre ad interesse personale l’universalità dei valori. Sono così sensibile e pauroso che non solo apro il Sipario ma lo spalanco, accenderò le luci per curiosare anche dietro le quinte e la cova del suggeritore .Sono un libro aperto che lascio sfogliare al vento e voglio lasciarmi andare come un deltaplano che dal monte ammarerà accanto al Veliero. Sulle ali del vento abbracciato al sentimento. Voglio sapere e vorrei conoscere quella bella mente che ha fatto della poesia un mezzo espressivo per tracciare ritratti da antologia. L’ho scoperta ieri sera e l’ho letta durante la diretta muta. Volevo solo spiegare il motivo che mi ha spinto e motivato di chiudere il giorno serenamente da non trascinarsi dietro durante la notte tormenta e bufera. Carezze del Covid. Una signora mi ha confidato che non potendo ascoltare la diretta non ha ripreso sonno. Ne sono consapevole al punto da convincermi a proseguire e richiamarmi la buona notte di San Giovanni Bosco e il saluto di don Oreste Benzi. Sempre l’ultimo a salutare l’assemblea. Durante la diretta di ieri sera è stato tolto il microfono fb giustificato per una lunga telefonata a FB.Ho notato l’avviso in didascalia mentre parlavo ma lo ritenevo di scarso rilievo e ho proseguito fino alla fine.50 minuti.Me ne sono accorto quando cercavo di controllarne il timbro. In pratica ho fatto capire che delle smancerie maschiliste me ne stropiccio. ESPRESSIONE toscana per assoluta mancanza di interesse. Mi piace e mi ispira per i miei sentimenti solo e soltanto la femmilità e il sorriso della donna. A QUESTO PUNTO DENUNCIANDO EPISODI CHE MI STANNO CAPITANDO DI EFFUSIONI MASCHILI CHE SI NASCONDONO DIETRO FALSI NOMI PRESENTI IN RETE MI SONO SALTATI UNA SETTANTINA DI CARATTERI CHE MI CONSENTONO DI CAPIRE CHI E’ ESATTAMENTE LA PERSONA INFORMATICA.MI FA SOLO PENA E MI DISPIACE CHE UNA PERSONA INTELLIGENTE NEL SETTORE COMUNICAZIONE POSSA ESSERSI INVAGHITO DI UNVECCHIO NOVANTUNENNE.MI E’ RIMASTO SOLO IL CUORE ACCAREZZATO DA UN PEACE MACKER, I MIEI FIGLI,QUALCUNA CHE MI HA TENUTA ACCESA LA SPERANZA DELLA VITA DOPO LA SCOMPARSA DI MIA MOGLIE.NON HO ALTRO MA UNA POESIA DI LINDA CHE MI HA DESCRITTO COSI’ COME SONO…DAL RUMORE DELLA MIA MACCHINA DAI MIEI PASSI GIOIA E TRISTEZZA … UN RITRATTO LETTERA DI AMORE CHE NON AVEVO MAI RICEVUTO O LETTO…ANCHE SE AVESSE 100 ANNI LA VORRREI QUI VICINO A ME….DOLCE STIL NUOVO….scrivo ciò che mi detta il cuore.
l’inutile Fiorello Paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>