Impossibile vivere senza speranza tra i limiti…Dio è fede e speranza.

Fino a quando è visibile, intravedibile un raggio di speranza da accenderti l’amore per la vita,quando pensi di sparire travolto dalle ansie  e la paura di sparire inghiottito dalle onde puoi star tranquillo.E’ la risposta del padre, il suo braccio di soccorso al tuo pensiero: la speranza ultima spiaggia.E’ la vita che lo insegna, un racconto raccolto  dal cronista di strada che parla, e lo affida a questi quattro scarabocchi,poche righe per mettere nel mare dei pensieri una piccola zattera di servizio per i lettori.Il bello e il buono del VELIERO. La speranza è proprio il tutto di un insieme avuto dalla vita e risorge quando pensi che la mente non abbia più risorse- ImmaginI la fine.Due grosse insidiosissime  frecce acuminate tentazioni a disposizione del maligno. La fine della vita e la scomparsa delle risorse.La vita non finisce mai come le risorse.Ascoltami. Seguimi. Tra il cuore e l’anima Dio ha posto uno scrigno , fasciato di  ratio e  sentimenti: un diaframma  che scompare con  un segno di croce per farti ritrovare speranza e  fede. Un premio la speranza, un dono la fede arrivate con l’acqua del Battesimo. La vita è una barchetta varata sul fonte battesimale:  fede e  speranza le sue vele. Dobbiamo quindi essere grati a chi ha creduto per noi permettendoci di entrare in possesso di quel tesoro nascosto in fondo al cuore: rifugio e sala macchine, motore. Scrigno delle nostre vele. Dobbiamo difenderle dagli strappi del vento e dai rischi del gelo. Il sorriso e l’amore  brezza di mare capaci di muovere la nostra barca…siamo tutti marinai senza saperlo. Ce ne accorgiamo solo quando i marosi ci travolgono o quando la paura ci accende quel raggio luminoso da farci vedere il braccio di Dio che non abbandona nessuno.Dobbiamo solo stare molto attenti a non farci bruciare la speranza e ringraziare il Cielo di avere un angelo che ci difenda da chi le ha bruciate o le vuol bruciare. L’orgoglio e l’egoismo i venti peggiori da spingerci nel loro porto preferito…le scogliere. Buon sabato italiano !                                     Fiorello Paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>