Il Veliero scarsa sicurezza…però considera la musica energia per la Resistenza

Bisogna crederci che una società impostata sulla furbizia per una cultura di appoggio che ha dato inavvertitamente troppa strada all’ingiustizia è destinata al crollo del sistema di sostegno purtroppo sorretto dall’istituzionalismo. Non dobbiamo assolutamente giustificarlo con il pretesto del pietismo natalizio. E’ doveroso quindi cominciare a distinguere ciò che fa male da poterlo eliminare subito prima che il male diventi cancrena da degenerare. Che non arresta assai spesso neppure la terapia intensiva. Inutile fare un elenco che serve solo per destabilizzare ma non elimina continuando invece a distruggere. Indispensabile un elenco dei nocivi affidato al ministero della Salute da escludere qualsiasi prodotto rischioso. Servizio sig. Presidente della Repubblica a guardie della Repubblica. Con tanta disoccupazione eserciteremmo prevenzione e risparmio con un nocchio vigilissimo per le offerte per capirne il vero vantaggio e non lo smaltimento di immagazzinaggio. Vedere da dove e chi ne fruisce un autentico risparmio da impostare una nuova economia per un equa spartizione del profitto. Il vero nodo da sciogliere per un mondo basato sull’armonia tra impresa e lavoro. Noi viviamo su promesse insostenibili da parte di vorrebbe eliminare le tasse invece di imporle per tutti da evitare sperequazioni con categorie privilegiate.Chi lavora e raccoglie il frutto del proprio sudore sa che sta pensando anche all’avvenire e rinuncia volentieri al 10 %… di cui il 5 per quando sarà incapace di lavorare. Che brutta parola pensionamento:diritto di vivere. Che senso ha di cittadinanza? sarà uno sbarco continuo. Queste cose le potrebbe spiegare anche un bimbo di prima elementare e lo capisce dal panino che prepara la nonna o la mamma. Invece no commissioni parlamentari da teatro dei burattini. Siamo stanchi sig. Presidente della Repubblica. I sassolini diventano macigni ma siamo sulla buona strada…ci sta pensando Lui. Musica Maestro:per oggi vorrei farvi ascoltare Fiorin Fiorello..in attesa di quel fil di fumo all’orizzonte…il marinaio e profeta ISAIA…insieme è possibile amico Genti Ceka…eri presente alla prima riunione del progetto ISAIA…a Domenica prossima tra la neve…ciao Tau ! Fiorello Paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>