IL VELIERO notte…trionfo dell’arte nell’urlo della danza del Castello…da Itaca a Itaca…

…pensavo di  sognare seguendo il viaggio di Ulisse da Itaca a Itaca addormentato al Partenio, seguendo il capolavoro portato sulla scena  dai maestri  di danza della scuola Aulos: accademia di ragazzi, base di lancio verso i grandi teatri italiani. La Scala  primo porto mondiale, il suo cielo è dipinto di stelle,campioni danzanti sulle punte per inseguire le tracce lasciate da Nureiev e Carla Fracci. Con la serata della scuola riminese l’evento danzante nel Castello ha assunto un ruolo di eccellenza per la danza. Con una maggior attenzione  da parte di chi allieta le vacanze  Arco in danza, potrebbe veramente trasformarsi in un invito per tutti gli appassionati del  ballo…Rimini mare ancora protagonista tra le discoteche e la balera. Un bel riferimento per il turismo, un incentivo per riconquistare le prime posizioni, per tornare ad indossare la  maglia rosa. La danza è rosa. Il racconto di Ulisse con gli Aulos è stato sfogliato senza trascurare  nei dettagli gli episodi più importanti trascritti  da Omero: inquietante la Maga Circe, l’astuzia di Ulisse  si snoda  sulla sorte di Polifemo pari a duellanti a colpi di fioretto…la dea Kalì  una risposta del bene con la vittoria sul male. E’ la storia dell’uomo. Ulisse non ha voluto rinunciare alla musica ammaliatrice e affascinante delle Sirene con l’accortezza di farsi legare all’albero maestro..una sfida al destino…una lezione sulla capacità didattica del sistema preventivo…di san giovanni Bosco. I passi felpati della danza armonizzati con brani musicali hanno fatto scoprire un valore in più…l’urlo del silenzio per arrivare al cuore…altare dei sentimenti dimenticato tra i banchi della scuola superiore…una bella freccia scoccata dall’Arco in danza…una sorpresa dell’accademia degli Aulos…applauditi a lungo sotto le stelle…sogni di mezza estate…dalla città delle vacanze…la bella Rimini… nella serata del vino…in vino veritas…la vita è danza.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>