IL FASCINO NELL’ATTESA DEL NATALE NEL CANTO DELLA NOVENA…

REGEM VENTURUM DOMINUM …. misteriose e ben scandite dal coro delle voci maschili degli adulti con la risposta del popolo di Dio…. venite adoremus ben comprensibili. Il nostro sogno era di poter arrivare negli anni futuri nel coro dell’annuncio di quelle tre misteriose parole regem venturum dominum: espressione forte dell’annuncio per l’attesa della nascita del bambino Gesù. Bambino e personaggio importante e gioia noi bambini sul podio per nove giorni aspettando la festa: una corsa in giro per greppi e fossi alla ricerca di muschio foglie di alloro e sempre verde per allestire il presepe. In ogni casa, in quelle più povere soprattutto il presepe portava gioia  e speranza le vere luci di Natale. La grande festa dei cuori in festa i natali di allora, fine anni trenta: infranti e graffiati dai successivi quaranta della guerra e dei bombardamenti schegge e feriti e morti al fronte. Come siamo meschini a non riuscire a scegliere la pace da cinturare e mettere in sicurezza quel mondo che arriva una volta sola…l’infanzia,la danza della gioia la vita dei piccolini travolta dall’egoismo degli adulti.Fiorello Paci, io, ero uno di quelli con un passaggio repentino dall’amore  per l’attesa di Natale all’attesa di imbracciare un mitra  o un fucile mitragliatore: sono stato salvato dal collegio salesiano durante i primi due anni di guerra e il passaggio del fronte l’ho vissuto durante le vacanze con episodi da film. A tredici anni ho disarmato due militari di colore che stavano tentando di stuprare due mie cugine scappate al piano superiore: di fronte a miei cinque familiari inebetiti dalla paura…mi è stato sufficiente vedere mia madre svenuta dalla paura ai piedi della scaletta di legno per non farli salire che l’adolescente si è trasformato in leone. In quell’istante è morta la paura…e che sia tornata scrivendo sulla gioia della novena del prossimo natale vuol dire che siamo degli infami se ancora oggi ci sono bambini che muoiono o scappano per le bombe e per la guerra. O mio Dio, Dio di tutti, Dio degli eserciti perdonaci e fa tornare Gesù sulla terra abbiam tanto bisogno di pace…abbiam tanto bisogno di di Te…cari amici lettori scusate..oggi inizia la Novena di Natale..regem venturum dominum…. venite adoremus !!   fiorello paci

  

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>