IL BULLISMO VA SRADICATO SUL NASCERE ANCHE DAI SOCIAL NET…

OGGI LA SOCIETA’ HA BISOGNO DI GENTE CORAGGIOSA BISOGNA togliere di mezzo la rogna dalla prima linea: i social la prima linea di sbarramento. Indispensabile per il progresso di un popolo al risveglio, in cammino da poco, togliere di mezzo gli ostacoli di questa tardiva ripresa. non debbono essere giustificati errori di qualsiasi natura e a chiunque appartengano: legittimarli potrebbe essere l’opportunità per un cambio di strada di chi non gradisce questa ripresa.Un sonno di sbarramento troppo lungo, stava consentendo l’ingresso a pirati e predoni nella nostra Economia o logorarne l’aspetto finanziario da poerla acquistare con quattro spiccioli. Uno studio maldestro anche queste trasmigrazioni: un segno profetico o risultato da uno studio che alcune parti del globo potrebbero, dovrebbero o sono già diventate  improduttive.Non sono un esperto da ammettere che la guerra in medio o estremo oriente sia in grado di provocare queste trasmigrazioni: durante la seconda guerra mondiale gli italiani sono rimasti in casa o si sono trasferiti nelle campagne. I soliti ricchi, assai pochi,qualche politico in Svizzera. Prevista una minaccia atomica o una rifondazione integrale dell’Oriente: l’invasione non la vorrei considerare. Come cronista sarei più incuriosito di  sapere chi son o o cosa fanno le persone che rimangono nei territori di queste trasmigrazioni. Anche questo nuovo comportamento non vorrei  che possa appartenere al tema di questo articolo. Parliamo di quello dei social: noto andando a leggere le notifiche,le considerazioni in generale il desiderio e il gran bisogno di star bene, il senso dell’aiuto, una bella sterzata all’egoismo, alla necessità di ritrovarsi per star meglio, una nuova rinascita del rispetto. Sto parlando dei miei amici, anche di quelli + mattacchioni come me: se esiste armonia ed è tanta, le note stonate dovrebbero appartarsi senza il bisogno di eliminazioni disgustose.Dipende dalla sensibilità dei programmi, dei programmatori: sto molto attento ai due padroni di casa FB e GOOGLE, stando al loro fianco.Non possono comunque guerdare il proprio interesse, trincerare la propria economia. Non dovrebbero far entrare foto connesse ad ogni forma di bullismo. La libertà finisce di esserlo quando viene scalfita dalla prepotenza: se  intravedessi della dittatura libera di circolare a piacimento su FB  non mi fermerei neanche un attimo su internet il mezzo più potente di comunicazione presente nel mondo. Un compito importantissimo nella funzionalità dei social…dovrete renderne conto a Dio. Sradichiamo il bullismo per conservare il bello e il buono che cresce e nasce ovunque. Agli operatori del Bene, principio attivo del buono e del bello un abbraccio da ….fiorello paci.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>