IL BENE E’COME L’ERBA… INDISTRUTTIBILE

http://www.dreamstime.com/royalty-free-stock-image-green-grass-image28654436

        DI   PAOLA TASSINARI                                                                        Matteo, in sedia a rotelle gioca a ping pong e batte chi sta in piedi. L’incidente a 16 anni. “Appena sono uscito dall’ospedale ho iniziato ad allenarmi”. I primi imbarazzi in squadra: “Però la situazione si è sbloccata presto”. “Il mio sogno sono le Paralimpiadi di Tokyo del 2020, ma prima c’è la Maturità”.  Mattia, dipinge usando una sedia a rotelle attrezzata con rulli e pennelli con la quale si sposta, gira, sgomma, volteggia sulla tela. Due esempi presi a caso sul web, altre quattro vite “fiorite”, cambiando il nome, ve le presento io. Alberto,un ragazzo serio e molto intelligente, una vita dedicata al lavoro, al calcio, poi l’amore e due figli, è felice, quando improvvisamente è colpito da SLA, la sclerosi laterale amiotrofica, che non lascia scampo. Alberto non si arrende, immobilizzato a letto, tenta ogni sorta di esperimento scientifico, fa la cavia, combatte come un leone, vuole vincere e sorride fiducioso alla vita. Roberto, uno scout che a 25 anni viene colpito da sclerosi multipla, vive da anni su una carrozzella, la moglie gli sta accanto innamorata , lo assiste con molta cura, non vuole sentire parlare di “disgrazia” o “sfortuna”, il suo sogno era amare ed essere amata… il marito le telefona quando lei è al lavoro, e la moglie risponde con… dimmi amore e sono sposati da più di trent’anni! Gianni è uno splendido ragazzo, dagli occhi come quelli di un cerbiatto, vive su una sedia a rotelle, non parla, emette suoni, ha crisi epilettiche più volte al giorno. La sua mamma è un tornado d’amore, sempre in movimento e pronta a fare del bene a tutti, la sua nonna è un pozzo di dolcezza, il padre lo porta a spasso qua e là e Gianni è sempre indaffaratissimo col computer, è un appassionato di musica, in particolare ama Pavarotti. Gianni  ha un sorriso che viene dal cuore, gli occhi brillano e se lo baci diventa un po’ rosso e china il capo. La nonna gli porta dei regali, dei cd o dvd, ben incartati in carta da regalo e Gianni li tiene in mano e li guarda estasiato per ore, prima di aprirli. Eleonora, sin da piccola una malattia strana e sconosciuta, infinite operazioni chirurgiche, la pelle delicatissima, senza capelli è un concentrato di saggezza e di forza. Lavora nel pubblico, in modo molto professionale e si inquieta quando gli altri prendono il lavoro sottogamba e non sono solerti. Crea mosaici meravigliosi ed è una cuoca a 5 stelle. La televisione fa vedere a volte qualcuno con handicap che ce la fa, come fosse un unicuum  o un fenomeno da baraccone, invece il mondo è pieno di meravigliose persone che portano il crocifisso fiorito in santa allegrezza e sapete cosa vi dico… sono tanti e per loro e pro loro la vita vale la pena di essere vissuta e  per loro e pro loro chi ha ricevuto più talenti deve combattere i corrotti  i profittatori. Il bene non fa rumore ma silenzioso cresce come l’erba ed è indistruttibile.

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>