I LETTORI SOLIDA ARCHITRAVE DEL VELIERO

Nell’era della comunicazione, all’apice della tecnologia e dei fondali più bassi raggiunti dall’uomo dal suo arrivo sulla terra, poter disporre di un libero strumento per comunicare una mezza fortuna. Una fortuna vera se regge l’architrave: siete voi lettori. Il Direttore con i giornalisti una parte: soggetto e predicato. Due colonne. E’ l’architrave la chiave di volta: disponibilità d’ingresso dalla porta centrale per mettersi in contatto con il mondo attraverso un giornale che non cerca francesche o avventure. Un mezzo alimentato dal vento, creatura di Dio, un papà che ama i figli, li nutre ne innaffia  i campi, asciuga i bucati delle figlie e le lacrime di chi piange. Il Veliero ha un solo desiderio, la ricerca del bello e del buono prodotto dalla fatica dell’uomo dei campi, dall’artigiano delle botteghe da indicare al bisogno per poterlo conservare nella memoria dell’homo sapiens. Non possiamo per negligenza o indifferenza lasciar morire i sudori dei nostri predecessori. Non possiamo lasciar massacrare i nostri figli, nipoti dalle illusioni dei produttori di immagini quando vuole

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>