I CONTATTI CON L’INVISIBILE INCONCEPIBILI PER LE PERSONE INCHIODATE A TERRA

NON E’ UNA NOVITA’. LO SPIEGA MOLTO BENE LA PARABOLA del ricco epulone  del povero Lazzaro raccontata dal Cristo ai suoi discepoli. Tutto ciò che trascende o tracima dai nostri limiti non è farina del nostro sacco.Vantarsi o ritenersi dei privilegiati di questi fenomeni, più che è puerile denotano una totale assenza di pudore nei confronti del’eternità. Ritenersi autore di questi episodi rivelerebbe anche una totale mancanza di rispetto verso chi elargisce questi doni. Non mi fanno paura: mi danno gioia mi infondono tanta serenità e sicurezza. Me li tengo stretti quando sono da solo,sono personali. L’imbarazzo arriva, il disagio cresce, se capitano in pubblico o spariscono o arrivano oggetti mentre sei , di fronte a chi dovrebbe esaminare queste stranezze. Mi lasciano molto perplesso se continuare un cammino con queste persone, padronissime di non credere ma non da pensare a giochi di prestigio.Ancor peggio se dovessero giudicarti “persona poco seria”. Liberi di non credere all’energia purissima oggi,che sfugge ai controlli limitati tra spazio e tempo, ma è un grave  rischio permettersi di dare dei giudizi sprezzanti quando capita sotto il naso di questi “fratelli”.Faccio fatica immaginarli fratelli mi sembra di stare in mezzo a frittelle di carnevale: se mi accorgo di perdere solo del tempo, preferisco starmene con i miei pensieri. Stando insieme o camminando sullo stesso sentiero non posso far finta di nulla. Allungo il passo: il cielo e la vetta i miei preferiti durante questo nostro viaggio. La vita è un viaggio express. Lumache e lumaconi stan bene sulle siepi. Mi creano solo dei problemi esistenziali non riuscendo a capire il motivo di questi fenomeni: oltre tutto il Creatore mi ha messo a contatto di santi in continuo rapporto con questi episodi. Sono cominciati presto fin dalla prima fanciullezza. Ho voluto soffermarmi su questo argomento per verificare se ci sono altre persone che abbiano il dono di questi contatti che lasciano gioia e serenità del cuore: non mi interessa l’energia negativa che fa solo paura. Per queste creature ci sono gli esorcismi: se dovessero essere salvadanai non sono esorcisti. L’anima non vuole commercio. Se qualche lettore me lo richiedesse potrei raccontare quelli più interessanti: solo per riflettere sulla nostra precarietà rispetto a ques’energia cne un domani si trasformerà in immagini. Quando una persona recita il Credo..subito all’inizio della preghiera che è una testimonianza di fede e poi si permette di dare dei giudizi….farebbe meglio andare in cerca di lumachini…il mare d’inverno uno spettacolo del Creato. Il cielo silos di energia….buona lettura. Grazie!             fiorello paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>