E’ VERO….NOTIZIA STRAORDINARIA entrare in Biblioteca standosene a casa

Biblioteca_Malatestiana

  di Paola Tassinari                                              

       Bella, bellissima l’idea per la Biblioteca Malatestiana col progetto, “catalogo aperto dei manoscritti malatestiani”, stando seduti comodamente al computer di casa nostra, si potrà viaggiare fra le fonti antiche di difficile accesso, fra le pergamene, i manoscritti, le miniature, ora non solo gli studiosi, ma tutte le persone che vogliono fare ricerche o anche solo per curiosità avranno l’accesso, tramite il Web, ai tesori che custodisce la Malatestiana. Il catalogo si compone di tre parti. La prima contiene i testi generali sulla biblioteca e sui fondi, manoscritti, monografie e articoli. Sono qui presentati integralmente, ma senza il corredo delle immagini, gli scritti basilari. La seconda parte fornisce l’elenco di tutti i manoscritti e le immagini che riproducono tutto o in parte le pagine dei codici con meravigliose miniature. La terza sezione ospita richieste, opinioni, articoli da parte degli utenti. Gli studiosi o le persone interessate ai manoscritti della Biblioteca trovano qui spazio per interventi e dibattiti, contando anche sulla possibilità di pubblicarvi i loro contributi. Per accedere a questa area del progetto è necessaria una semplice iscrizione utilizzando una scheda disponibile in rete. Il catalogo prevede tre accessi, uno in italiano, uno in inglese e uno in tedesco. Ho letto, questa mattina, la notizia sul quotidiano, stasera non vedevo l’ora di verificare, mi sembrava impossibile che il catalogo aperto contenesse la visione delle antiche pagine dei manoscritti, che si potessero vedere le miniature e avere accesso agli articoli e ai saggi su queste opere, invece è vero… E’ VERO, ora tutti ma proprio tutti potranno vedere tramite Internet opere intoccabili per la loro preziosità, se uno vuole può sentirsi e provare a fare il ricercatore o lo studioso, oppure fare come me che sono andata di manoscritto in manoscritto stando a bocca aperta, per poi scrivere due righe per il direttore del Veliero, per dare la notizia anche ad altri, vi rendete conto della democrazia che può dare la rete… in questo caso libera visione di manoscritti inviolabili stando seduti davanti al vostro computer.

immagine:  Biblioteca Malatestiana

http://teodericaforum.blogspot.it/

 

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>