DANIELE PACI, MIO FIGLIO,SINDACO A RIMINI ? NON E’ UN POETA E’ MAGISTRAT0

NON E’ POSSIBILE PER UN MAGISTRATO FARE IL SINDACO DI RIMINI IN UN MOMENTO COME L’ATTUALE…DOVENDO CAMMINARE CON IL PARAOCCHI E LE MASCHERINE…PER  UN RAGAZZO CHE LASCIA TRACCE NEI POSTI  DI LAVORO…SENZA RISPARMIO E SENZA PAURA:DALLA ROMAGNA ALLE MARCHE ALL’AMATA SICILIA.LO INQUADRA UN SALMO..JUSTUS UT PALPA FLOREBIT. COME PAPA’ LO VEDO COME IL VIRGULTO PIU’ BELLO DEL PROFETA ISAIA:UN PROFETA CHE AMO TANTO COME PORTAVOVOCE DI DIO PER LA PACE E LA GIUSTIZIA.I PROFETI SONO UOMINI DI DIO CHE HANNO LASCIATO I LORO PENSIERI NEI LIBRI SACRI PER TUTTI.UNA SACRALITA’ SANCITA DALL’ANNUNCIO E CONFERMATA DALLA TESTIMONIANZA DEL TEMPO SECOLI DOPO…IL TEMPO TRA I NOSTRI LIMITI…SENTIERI E PENSIERI CHE SI DIVERSIFICANO DA CHI LI TRACCIA O LI ESPRIME. l’ALTISSIMO. ISAIA  A ME PIACE IN QUANTO HA VISTO UN MONDO VIVO RICCO DI ANIMALI VEGETALI UOMINI E COSE DIVERSO PERO’ DA QUELLO CHE VIVIAMO NOI.IL MONDO DOMINATO DALLA PACE E DALL’AMOREE LA GIUSTIZIA.DEL CRISTO 600 ANNI PRIMA CHE NASCESSE HA SCRITO TUTTO:DAL NOME GESU’,A TUTTI SUOI PASSI.DALLA NASCITA, A TRE ANNI IN GALILEA,PROCESSO MORTE  E RESURREZIONE.DEVE SOLO AVVERARSI CIO’ CHE RIGUARDA QUEL MONDO DI PACE  ANNUNCIATO DA UN MESSAGGERO DI DIO A PIEDI SCALZI COME MOSE’ IN MONTE… NON ‘UN SOGNO MA UNA DESCRIZIONE DEL FRATELLO ISAIA.LO COLTIVO DA ANNI CON LA FERMA SPERANZA DI POTERLO VEDERE E RACCONTARE.TORNIAMO A MIO FIGLIO PER QUELLO CHE NE SO COME PAPA’PER QUELLO CHE SANNO I SUOI POCHI AMICI DI LAVORO DI OGGI E DEL TEMPO PASSATO.CI VOGLIAMO UN GRAN BENE.A LUI PIAC CCIONO TANTO LE GROTTE  DA RIMANERCI AL BUIO ANCHE OTTO ORE…CI HA FATTO TREMARE COME SUB IN APNEA ARRRIVANDO AI LIMITI DELLA RESPIRAZIONE…RICEVENDONE I TITOLI CERTIFICATI…COMPRESO QUELLO ALLEGRO DI SOMMELIER…ASSOCIATIAD UNA VITA INTEGERRIMA IN MAGISTRATURA…AL DI FUORI DI UNA GUERRIGLIA INFAME PER LA DISTRIBUZIONE DELLE TITOLARITA’ …COME SE LA GIUSTIZIA AVESSE A CHE FARE CON LE FERROVIE PER I CAPISTAZIONE…IL SINDACO DI  RIMINI DIVENTEREBBE  UN SOGNO PER I RIMINESI…UN INCUBO PER I TANTISSIMI CAPISTAZIONE…DI UNA CITTA’ COMPATTA NEL CEMENTO…CON UN FIUME DI DENARO CHE SCORRE SOTTO LA CITTA’ SENZA LA POSSIBILITA’ DI SAPERE DOVE NASCA O DOVE SFOCI…UNA CITTA’RINATA SULLA POLVERE…ALLARGATASI A DISMISURA  SU RADICCHI E FRAGOLINE…GLI ORTI VERDI IRRIGATI DA DIO E DAL SUO FIUME  MARECCHIA…UNA MINIERA DI SASSI E DI MULINI…LA CITTA’DEL TEATRO E MALATESTA …RIMESSA A PUNTO DALLA SECONDA AMMINISTRAZIONE ANDREA GNASSI…RIMINI UNA GRAN BELLA CITTA’ BISOGNOSA PERO’ DI TANTA PACE E SERENITA’…UN  BISOGNO DI SPIRITUALITA’ CHE NON E’STATA IN GRADO DI AVERE DA POTERLA TRASMETTERE NE DAL POTERE TEMPORALE PONTIFICIO ..NEPPURE DALLE 120  VENTI CHIESE …NE DAL MEGA SEMINARIO.NE DAL RICCO SUCCESSIVO…CI STANNO PROVANDO I RESIDUI DEL BORGO SAN GIULIANO…CRISTO E’VIVO LUNGO LE STRADE DI RIMINI…LO POSSIAMO VEDERE NEI VOLTI TRIBOLATI DELLA GENTE ..:LO POSSIAMO SCORGE RE NEI CALICI ALZATI DEI RAGAZZI…CRISTO SI NASCONDE NEL PIANTO E NELLA GIOIA…SPERIAMO DI POTERLO RISCOPRIRE  ATTRAVERSO UNA FASCIA TRICOLORE DEL VOLTOSORRIDENTE DI UN SINDACO  IN UNA PROCESSIONE DI RINGRAZIAMENTO A DIO PER ESSERE USCITI DA QUESTO MALEDETTO VIRUS COVID…CIAO DANIELE NON TI INCAVOLARE PER QUESTO ARTICOLO…VOGLIAMO TANTO BENE A RIMINI…SPERIAMO SOLO CHE SI METTANO DACCORDO…LASCIAMO FARE A DIO…DAL VELIERO…AMORE E GIOIA …UN ABBRACCIONE AL PROFETA ISAIA…FIORELLO PACI..ARTDIRECTOR

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>