Cristo aiuta chi lo cerca…Dio prova la pazienza…un incontro che dimostra Dio giustizia

Se capita…può capitare che prima di Pasqua possa arrivare una bolletta dal Cielo…da pagare per dare sollievo ad un anima che soffre sulla geenna..un aiuto per accorciare la purificazione, prima del volo tra gli Angeli. Non bisogna mai lamentarsi quando si sceglie la strada maestra, il sentiero della gioia, la scorciatoia della serenità. Una scelta, che non è solo felicità, prezzo che non stabilisce l’uomo,la gratuità che non piace al Male, a volte il costo è tanto, mai superiore alle proprie possibilità e lo stabilisce la misericordia di Dio. Dio padre conosce le spalle dei suoi figli e solo Lui sa quanto peso dobbiamo sopportare: c’è un confine dei limiti oltre il quale il Male si ferma. Andando avanti sulle secche della spiaggia appassita trovi un alt: lo stop. Due creature stanno ascoltando il mormorio della risacca del mare…”..si fermi…un attimo..ci scusi..” rientrando avrei voluto  scrivere un articolo sulla sacralità dell’amicizia..intoccabile e mi son trovato un intervista, a conferma dell’articolo programmato…ascoltarci senza pregiudizi. Ma vedi un pò il giorno dopo la luna nera…”albo signanda lapillo”…scusate una giornata speciale. I soliti…convenevoli: presentiamoci. io sono Nada con la passione per le foto…cerco cuori scolpiti tra gli scogli, sulla sabbia tra le foglie e le gemme di primavera..sono Buddista, mi piace la Vita e devo fare l’infermiera. Io sono Grazia, infermiera e molto amica dei gatti. – Mi sembra di aver capito Grazia come mia moglie ma non amava i gatti: la cosa che mi stupisce che ascoltando Grazia non ho fatto una piega…diversamente dalla prima volta quando ho sentito quel nome camminando dopo la Messa del mattino. Mi chiamano Fiorello amo la vita ma sono cristiano e stavo cercando delle tracce di Cristo in riva al mare…e ve lo confido: per me siete voi due sullo stesso pensiero in contrasto con l’uomo. Ho capito che non vi piacciono gli uomini che si armonizza con il mio pensiero per le donne: mi piacciono il giusto e in questo momento proprio poco. Il motivo l’avete suggerito con quella frase di attacco alle quattro parole…”bisogna saper ascoltarci senza tanti pregiudizi”.Ho detto solo grazie…noi due diciamo grazie a lei che ha accettato di conoscerci…con le nostre diversità. Ed io continuo ad annoiare sostenendo che la casualità è vocabolo dell’uomo tra i limiti…ma è sui limiti che ci si misura e si rafforza per l’amore o muore l’amicizia per l’orgoglio…in alto i cuori e buona notte alla Grazie del Cielo e sulla terra…avanti e coraggio !      ho caricato quella foto…conn lo sfondo  dove ho raccolto l’intervista sulle tracce di Cristo..sul Mare di Galilea.                             Fiorello Paci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>