CARLETTO IL DRAGHETTO…ALLE PRESE CON MAMMA LUNA..bon giorno

p.txt

Quella che vedete nella foto è la mia mamma, è un pesce Luna. Il pesce luna è il più grande tra i pesci ossei, ciò causa un gran dispiacere alla mia mamma perché avendo le ossa grosse anche se sta a dieta non può essere molto sottile,così gli abiti non le stanno bene, lei vorrebbe essere magra come le modelle, perciò è sempre a dieta di giorno, mentre di notte svuota il frigorifero. Io l’abbraccio e le dico che mi piace sentire un po’ di ciccia, non vorrei avere una mamma spigolosa con le ossa che pungono come bacchetti secchi. Allora lei ride e mi bacia e si mangia un bignè. Una volta ha letto un libro in cui si denigravano quelle signore che stanno ai tavolini del bar ad ingozzarsi di dolci, mentre i bambini poveri muoiono di fame,così la mamma ogni volta che mangia i dolci si sente in colpa, quindi è perennemente in colpa perché ai dolci non sa rinunciare. Pensate che il pesce Luna in inglese viene chiamato Sunfish,per il fatto che durante le giornate di sole tende a salire alla superficie dell’acqua per abbronzarsi al sole. La mia mamma è sempre abbronzata il sole le fa bene la rallegra. Come vi ho già detto quaggiù nel profondo del mare viviamo tale e quale che gli umani sulla terra, abbiamo anche la banda larga persino negli scogli più lontani, però non possiamo avere matrimoni fra diversi, sì possiamo formare la coppia però non ci saranno figli, questo per dirvi che io che sono un cavalluccio non posso nascere da un pesce Luna: sono stato adottato, mamma mi ha trovato in un cassonetto dell’immondizia, appena nato ancora col cordone ombelicale ancora attaccato. Per ultima cosa vi dico che la mamma si chiama Lunina ed io le voglio tanto bene.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>