BUONA NOTTE E AVANTI TUTTA …LA VITA E’ UNA CORSA INFINITA

Qualche istante fà, accennavo sulla mitica rete di fb che la buona notte di questa sera, vuol solo essere la risposta ad un amico, che ad un mio incoraggiamento a non fermarsi ” avanti tutta” ha risposto quasi rassegnato..” …ho ottanta anni e la mia corsa è finita”. Professore in pensione nonché assessore comunale per il partito Socialista negli anni 80. Se una persona fa coincidere la fine della battaglia con l’arrivo della pensione o di un ‘esperienza politica non ha capito che la corsa inizia con la nascita senza la fine della tappa con la chiusura degli occhi. La Vita non ha un termine altrimenti dovremmo cambiarle nome per indicare l’esistenza dell’uomo. La Vita,l’ho già espresso altre volte non ha inizio né fine, è un pensiero di Dio. Sabato prossimo alle ore 18 verranno trasportate le sue spoglie nella bellissima chiesa inaugurata da Padre Pio di San Giovanni Rotondo attigua al Convento dei padri cappuccini: San Maria delle Grazie. Sono le spoglie di Fra Daniele un amico fraterno che in due occasioni mi ha messo a conoscenza di un episodio che il frate aveva vissuto a Roma durante un intervento per la rimozione di un tumore alla milza. In pratica tra la chiusura degli occhi e il Dopo non c’è neppure un secondo di privazione di Vita. Nell’attimo del passaggio di testimone dal corpo all’anima Fra Daniele raccontava di trovarsi le due figure del corpo e dell’anima identiche da con fondersi.Con la differenza che la configurazione somatica dell’anima ha i tratti di un trentatreenne:lo ha constato rivedendo le persone anziane decedute nei suoi 6 mesi di permanenza nel reparto oncologico dell’Ospedale romano dove era stato operato nel 55 ed è mancato nel 94 nell’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo voluto dal Santo frate Cappuccino. tralascio i dettagli ma posso solo dire che la corsa non finisce mai. La morte è solo un  passaggio di testimone e l’attimo di purificazione è più o meno lungo che dipende solo dalla nostra vita se siamo riusciti ad amare o rinchiuderci sul nostro egoismo. Delle nostre lacrime delle nostre sconfitte della nostra sofferenza e di tutte le nostre amarezze non perderemo nulla: è tutto oro per abbreviare la nostra purificazione. Potremo sorridere sempre: vivere è gioia è una corsa per rendere gloria a Dio la Vita successiva al vivere terreno.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>