BUONA NOTTE DA SAN GAUDENZIO…borgo Mazzini….

Borgo Mazzini, quartiere generale dei repubblicani, ha un Tempio con il profumo di un Cristianesimo rimasto tra le macerie della guerra. Una Chiesa ancorata alle tradizioni, ad un  ritualismo che riesce a creare emozioni, opere e preghiere. Un Cristianesimo aristocratico, attento alla dottrina, alla prassi, capace però di far capire che non esiste cristianesimo fuori della Chiesa di Roma. L’autorità è Roma. Sono andato per onorare il ricordo di un amico: l’Avv. Augusto Pesaresi. Ha celebrato il Sacrificio Eucaristico il Parroco Don Aldo con un omelia sulla ricorrenza liturgica del giorno:la Trinità . Un tema difficilmente da impostare in un periodo dominato da un cartesianesimo esagerato: il trascendente è stato accantonato da pensare che oltre il corpo c’è poco da scoprire. Ho fermato l’attenzione su tre elementi, una meditazione sul tempo, l’essenziale della  Cristianità, il ricordo dell’infanzia, l’importanza dello Spirito Santo  per ogni iniziativa che richieda creatività e genialità: Il Crocifisso ligneo dietro l’Altar Maggiore. Una tela con gli attrezzi di una bottega di falegname. Una costruzione circolare con l’immagine di una colomba. Il Calvario, la bottega di mio padre, il battesimo di Gesù:  programma di una vita.Buona notte.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>