BUON NATALE AI PARENTI agli amici di ieri e di oggi, ai cari lettori..ai belli del del Cielo

Il terzo Natale da questo giornale IL VELIERO…e sono contento di poter fare gli auguri natalizi attraverso questo guscio di noce…un augurio di pace di gioia,un bisogno di tutti,cnsiderate inutili  per l’uomo di questa epoca. E’ lo schema di vita di una cultura  moderna che tende ad escludere l’importanza della Giustizia, più orientato al successo, al profitto ad ogni costo. E’ la dittatura del danaro che porta a considerare la  nascita di Cristo,di Gesù Bambino, alla pari di personaggi  della letteratura classica esclusi dall’Iliade o dell’Odissea.Suggestivi commoventi  ma sconfitti .Ulisse o Enea sono  i vincenti i veri eroi: l’astuzia la forza i muscoli. Difficile immaginare la capanna di un pastore possa indicare la ricchezza, la reggia del salvatore, finito giustamente in una croce per malfattori. Invece in questa apparente contradizione tutta l’energia e  la forza del messaggio del Bambinello che sta per nascere:  è una vera rivoluzione la sua che rovescia e ribalta il modo di pensare dell’uomo dalla creazione ad oggi.E’ stato sempre così, non c’è da meravigliarsi di quanto sta capitando nel mondo intero, con la differenza  che non giustifica ma aggrava la responsabilità dell’uomo di oggi. Infatti con la comunicazione in tempo reale abbiamo la possibilità di conoscere e di vedere i risultati tra l’applicazione di una   giustizia operativa, fattiva, rispetto alla prevaricazione di una ingiustizia nella ridistribuzione del profitto.Siamo consapevoli  e siamo noi i protagonisti di scegliere tra questi due tipi di messaggi racchiusi nella nascita di Gesù: ricchezza e povertà. la giustizia, la pace, la gioia, la serenità, le vere ricchezze di un uomo libero, dentro una capanna. Se ci fossero più capanne, meno cattedre, più pastori,sarebbe più facile entrare nei cuori delle persone:un problema che si trascina da secoli. Non è possibile vivere da ricchi e predicare la povertà. Questo giornale, IL VELIERO, rossoazzurra.it tentano di seguire questo percorso: ci provo ma non è facile. C’è sempre il rischio di non essere capiti, la ricchezza ha i mezzi per distruggere: bisogna resistere ed è deludente trovarsi contro le persone più vicine. E gli auguri ai parenti più lontani che stanno raggiungendo San Francisco da Boston… sei mesi in Nuova Zelanda la prossima estate…a Roma da piazza San Giovanni… a Luisanna Saxa Rubra…Anghiari del ceppo…a Caprese Michelangelo….. ai riminesi del gruppo…a Pietracuta beata …a Cattolica…ai salesiani…a san giovanni Rotondo…alla Papa Giovanni…ai cinque lettori  agli amici di Fb…ai vicini di casa della Sorgente…ai miei lettori della Rivista Giovani…radio e televisioni,lettori del primo e secondo Garbino…a chi mi sorride dal Cielo…a chi non mi sopporta io chiedo scusa…a Milano  ..a Torino…a Roma Papa Francesco…Buon Natale dal cuore…”tesoro”…pace e gioia !….a Paola Tassinari i miei auguri e dei lettori…       Fiorello Paci …..sicuramente  ho dimenticato qualcuno…pietà di me !

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>